CENSIMENTO 2018 COLONIE RONDONE COMUNE

 

 

 

 

 

 

 

Il Gruppo Rondoni Italia ha avviato un progetto nazionale di censimento delle colonie di rondone comune specie che, purtroppo, è in forte declino in tutta Europa  causa della distruzione, a volte inconsapevole, dei suoi nidi.
In realtà il rondone non costruisce un nido vero e proprio ma sfrutta le cavità presenti nei tetti delle nostre case, i buchi nei muri ed altre situazioni simili.
Purtroppo, da qualche decennio, in occasione dei lavori di ristrutturazione dei palazzi, si sta affermando la tendenza a chiudere tutte queste cavità.
I rondoni sono molto fedeli al loro sito di riproduzione e, di consegnuenza, con l'occlusione dei buchi si rischia l’estinzione della colonia.
I rondoni hanno convissuto per secoli con noi esseri umani: le famose torri rondonare, che esistono tuttora, erano costruite appositamente per alloggiare le colonie di questi uccelli.
Tale pratica, in realtà, era volta allo sfruttamento dei nidiacei per scopi alimentari, tuttavia si controllava sempre il raccolto, al fine di garantire l’esistenza della colonia di anno in anno.

A Genova l’articolo 41 del regolamento per la tutela e il benessere degli animali in città parla chiaro circa il divieto di distruggere i nidi costruiti dagli stessi uccelli.
Il problema è che il nido del rondone può non sembrare un nido (invece, di fatto, è sempre un nido anche se vuoto); ne consegue che se la cavità viene sigillata il nido é distrutto.
Occorre, quindi, un'opera di sensibilizzazione.

Il progetto:
Il Gruppo Rondoni Italia propone di segnalare tutte le colonie in Italia, dando un preciso indirizzo, per potere mettere questi dati in un banca dati (Ornito) con  la specifica voce "monumenti vivi".
In questo modo la presenza di una colonia diviene nota e, come dice Mauro Ferri, fondatore del gruppo: “una colonia segnalata è una colonia salvata” .

Altre info:
Per sapere di più sui rondoni e sul progetto vi invitiamo ad esplorare il link sotto:


http://www.festivaldeirondoni.info/monumenti_vivi.html
 

 

 

 


Come procere al censimento?
1) Individuare una colonia
Se vediamo tanti rondoni che circolano gridando sopra i tetti in una certa zona li ci saranno sicuramente i loro nidi.
Il momento migliore per vedere dove sono i nidi è al mattino oppure all’imbrunire, quando gli adulti rientrano nei nidi per la notte: il cielo all’improvviso si svuota dei rondoni e cala il silenzio.
Tra poco nasceranno i pulli e quindi gli adulti entreranno e usciranno spesso per portare cibo ai piccoli.
2) Compilare la SCHEDA da campo in ogni sua parte (scaricala qui in formato PDF oppure in formato WORD)
3) Se possibile scattare qualche foto
4) Inviare la scheda e foto via mail a Elizabeth Cotton (referente del progetto per la Liguria):bagcotton@libero.it oppure immettere i dati all'interno del portale Ornitho.


nota:
Per eventuali chiarimenti o in caso non si possa procedere di persona al censimento di una colonia di cui si conosce l'esistenza scrivere alla referente: Elizabeth Cotton mail - bagcotton@libero.it